Nel 1996, a cento anni dall’introduzione del merletto a Sansepolcro, l’Amministrazione Comunale con Sindaco Dario Casini e Assessore alla Cultura la Prof.ssa Paola Cardelli, creò “Lo Spazio del Merletto”  dedicato alla “Premiata Scuola di Merletto a Fuselli di A. e G. Marcelli”. Questo Museo raccoglie documentazione fotografica, disegni su cartone, cataloghi di merletti e ricami, prove tecniche di lavorazione del merletto, coppe, diplomi, regolamenti della Scuola ed altro materiale, tutto originale, acquistato e/o donato al nascente Museo. La collezione è ordinata in base a specifici criteri ed inventariata e vanta oltre 100 pezzi. Questo spazio offre non solo l’esposizione di pezzi di valore, ma anche la possibilità di osservare dal vero le tecniche di lavorazione delle merlettaie, spesso presenti al piano inferiore della sede.

Nel 2008, di fronte all’ingresso posto in Piazza Garibaldi n.2 dello Spazio del Merletto e della Scuola, è stata collocata la Statua in bronzo dedicata alla Donna merlettaia, opera del famoso ed eclettico artista Biturgense  Franco Alessandrini e generosamente donata alla città di Sansepolcro dalla famiglia Tizzi Roberto.